TRITTICO DI REDONA

Nel 1991 un fotografo incaricato dal dipartimento di urbanistica di Munster realizzò una serie di fotografi e per un manifesto-trittico che mostrava lo spazio necessario per spostare 60 persone in automobile, in autobus o in bicicletta.

Il risultato è diventato negli anni un’icona rappresentativa dello sproporzionato spreco di spazio urbano causato dal ricorso all’auto privata.

Nel cuore di Redona la replica bergamasca dal famoso “Trittico di Munster” organizzato per sensibilizzare la cittadinanza alla mobilità sostenibile.

trittico redona


Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*